Racconti di "Ordinaria Follia"..

ale1236

Coppia Certificata!
Coppia Certificata
Messaggi
3,809
Punteggio reazione
2,002
Punti
114
  • Thread Starter Thread Starter
  • #41
molto interessante il secondo racconto, complimenti!
Ho da poco preso un plug per mia moglie e l'idea di usarlo fuori non mi era mai venuta, devo provare a fare questa proposta!
Qualora tua moglie accettasse ti assicuriamo che sarà una cosa eccitantissima sia per te che per lei! :eek:k!:
In ogni caso grazie per i complimenti! ;)


-Lui&Lei-
 

Boobologo

"Phica.net dipendente"
Messaggi
1,310
Punteggio reazione
214
Punti
63
Mi trovavo per lavoro in una città a me estranea. Giornate piene, monotone, lontano da casa e dalla mia donna. La settimana, peró, volgeva al termine, e potevo dedicarmi ad un meritato riposo. Ero rimasto davsolo in azienda, a tarda ora. Decisi che era il momento di staccare e tornarmene in albergo. Stavo per uscire, dal fondo del corridoio sentii dei passi, "qualche collega ritardatario", pensai, ma non ci feci caso più di tanto. Mi apprestai all'ascensore, con le spalle al corridoio. Quando la porta si aprì, entrai, e subito sentii i passi dietro me e immediatamente una ondata di profumo inebriante, dolce, mi invase. Girandomi, notai la collega dell'amministrazione, la signorina tutta d'un pezzo; freezer, la chiamavamo, tanto era scostante ed antipatica. Mai confidenza, mai un sorriso, mai che si lasci amdare. <Buona sera>, dissi, più per educazione che per altro. Stranamente, lei sorrise e ricambió il saluto. La guardai, sembrava di vederla per la prima volta. Mi accorsi che lei, Erika, aveva dei tratti molto eleganti, viso accattivante ed occhi profondi. Certo, era antipatica, pensai, peró un corpo niente male. Nonostante l'ora tarda, sembrava bella fresca. Il tailleur rosso, attillato, le calze nere a riga, facevano risaltare un fisico tonico. La gonna faticava a contenere il suo fondoschiena, e le cosce dovevano essere veramente ben tornite. Non male, pensai, e mi sentii attratto in modo violento. Eravamo vicini, potevo sentire il suo respiro, e il ritmico alzarsi ed abbassarsi del suo seno. Non era grosso, no, ma sapeva farsi notare. Con sorpresa, mi ritrovai eccitato. Erika era lì, vicina, inebriante, altezzosa ed antipatica in apparenza, ma sensuale come poche. Sperai che il tragitto dell'ascensore durasse a lungo. Improvvisamente, successe qualcosa. Il buio ci avvolse e l'ascensore si fermó. Non ci fu trauma, ma un sottile terrore ci avvolse, ma nessuno dei due disse nulla. Solo il suo respiro aumentó. Allora, per tranquillizzarla, dissi con la maggior calma possibile: non aver paura, fra poco riparte. In quel momento, la luce di emergenza illuminó in maniera soft l'abitacolo, ed una voce metallica ci rassucuró che il guasto sarebbe durato poco. Erika non era così tranquilla, mi guardó. Senza dire nulla, le presi una mano nella mia, lei si irrigidì. Ma non lasció la presa. Le dissi, sorridendo, e a voce bassa: non aver paura, sono con te. Io sono Marco. -Lo so, disse lei. Io Erika. Rimasi sorpreso che sapesse il mio nome. Questo mi incoraggió, strinsi ancor di più la sua mano. Lei non si staccó. I nostri occhi parlarono per noi. Senza accirgermene, le accarezzai il mento e la guancia con il dorso della mia mano, mantre mi sentivo invadere da un calore amico, piacevole ed avvolgente. Lei mandó la testa indietro, la mia mano accarezzó l'incavo del collo e della nuca. Mio dio, il profumo di Erika mi avvolse, sentivo il suo collo caldo e il pulsare delle vene. Il freezer stava per sciogliersi.... (se piace, lo continueró). Erika, questa mia fantasia é per te, e il bello deve ancora venire. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.
 

ale1236

Coppia Certificata!
Coppia Certificata
Messaggi
3,809
Punteggio reazione
2,002
Punti
114
  • Thread Starter Thread Starter
  • #43
Mi trovavo per lavoro in una città a me estranea. Giornate piene, monotone, lontano da casa e dalla mia donna. La settimana, peró, volgeva al termine, e potevo dedicarmi ad un meritato riposo. Ero rimasto davsolo in azienda, a tarda ora. Decisi che era il momento di staccare e tornarmene in albergo. Stavo per uscire, dal fondo del corridoio sentii dei passi, "qualche collega ritardatario", pensai, ma non ci feci caso più di tanto. Mi apprestai all'ascensore, con le spalle al corridoio. Quando la porta si aprì, entrai, e subito sentii i passi dietro me e immediatamente una ondata di profumo inebriante, dolce, mi invase. Girandomi, notai la collega dell'amministrazione, la signorina tutta d'un pezzo; freezer, la chiamavamo, tanto era scostante ed antipatica. Mai confidenza, mai un sorriso, mai che si lasci amdare. <Buona sera>, dissi, più per educazione che per altro. Stranamente, lei sorrise e ricambió il saluto. La guardai, sembrava di vederla per la prima volta. Mi accorsi che lei, Erika, aveva dei tratti molto eleganti, viso accattivante ed occhi profondi. Certo, era antipatica, pensai, peró un corpo niente male. Nonostante l'ora tarda, sembrava bella fresca. Il tailleur rosso, attillato, le calze nere a riga, facevano risaltare un fisico tonico. La gonna faticava a contenere il suo fondoschiena, e le cosce dovevano essere veramente ben tornite. Non male, pensai, e mi sentii attratto in modo violento. Eravamo vicini, potevo sentire il suo respiro, e il ritmico alzarsi ed abbassarsi del suo seno. Non era grosso, no, ma sapeva farsi notare. Con sorpresa, mi ritrovai eccitato. Erika era lì, vicina, inebriante, altezzosa ed antipatica in apparenza, ma sensuale come poche. Sperai che il tragitto dell'ascensore durasse a lungo. Improvvisamente, successe qualcosa. Il buio ci avvolse e l'ascensore si fermó. Non ci fu trauma, ma un sottile terrore ci avvolse, ma nessuno dei due disse nulla. Solo il suo respiro aumentó. Allora, per tranquillizzarla, dissi con la maggior calma possibile: non aver paura, fra poco riparte. In quel momento, la luce di emergenza illuminó in maniera soft l'abitacolo, ed una voce metallica ci rassucuró che il guasto sarebbe durato poco. Erika non era così tranquilla, mi guardó. Senza dire nulla, le presi una mano nella mia, lei si irrigidì. Ma non lasció la presa. Le dissi, sorridendo, e a voce bassa: non aver paura, sono con te. Io sono Marco. -Lo so, disse lei. Io Erika. Rimasi sorpreso che sapesse il mio nome. Questo mi incoraggió, strinsi ancor di più la sua mano. Lei non si staccó. I nostri occhi parlarono per noi. Senza accirgermene, le accarezzai il mento e la guancia con il dorso della mia mano, mantre mi sentivo invadere da un calore amico, piacevole ed avvolgente. Lei mandó la testa indietro, la mia mano accarezzó l'incavo del collo e della nuca. Mio dio, il profumo di Erika mi avvolse, sentivo il suo collo caldo e il pulsare delle vene. Il freezer stava per sciogliersi.... (se piace, lo continueró). Erika, questa mia fantasia é per te, e il bello deve ancora venire. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi.
Wow!
Sei stato molto bravo!
Ti ringrazia anche Ale! :eek:k!:


-Lei-
 

niels

"Portatore di commenti"
Messaggi
3,898
Punteggio reazione
1,446
Punti
119
Buongiorno ragazzi! :)
Come promesso, a pochi giorni dalla partenza, volevamo caricare un altro Racconto... in ogni caso nei prossimi giorni anche se non saremo attivi veglieremo comunque sul Forum! ;)

Eccovi il nostro 2° Racconto;


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


"A Culo Pieno"

Diversi mesi fa Erika volle sperimentare una sensazione diciamo un po'... PORCA. (tanto per cambiare :D)

Come sempre avviene nella fase "preparativa" di un'uscita (vestizione ecc), gli venne la brillante idea, visto che lo avevamo comprato da non molto tempo, di uscire non solo con una minigonna vertiginosa.. ma anche con il "Rosebud", più comunemente conosciuto come "Plug", infilato tutto nell'ano!
Una volta pronta, sia per quanto riguarda il trucco ed il vestiario, l'ho fatta mettere a pecora sul letto.. gli ho abbassato la minigonna e senza che neanche glielo chiedessi Lei si stava già allargando il culo con i buchi all'insù, belli rasati e belli in vista.. pronti a ricevere qualunque cosa.
Secondo voi io cos'ho fatto? :D Prima di tutto ho iniziato a leccarglieli entrambi... andando in ed in giù con grandi leccate e concentrandomi successivamente sul suo buco del culo, il quale aveva bisogno (ma non troppo ;)) di una bella lubrificata...
Avreste dovuto vedere; il culo di Erika sembrava supplicare di essere riempito.. aveva degli spasmi che facevano leggermente aprire e chiudere il suo ano... ed io, con grande classe :D, ho preso il Rosebud e dopo averlo lubrificato bene bene con la mia saliva gliel'ho appoggiato sull'ano.. facendolo scivolare dentro senza usare la minima forza.. come se il culo di Erika fosse fatto apposta (e lo è :D) per accogliere oggetti (e non solo) di vario tipo!
A questo punto gli ho tirato sù la minigonna e, sapendo che aveva il culo bello pieno, gli ho assestato delle discrete pacche sul culo.. e Lei ad ogni pacca gemeva sia per la sculacciata che per la sensazione, da Lei descritta così; "mi sento il culo bello PIENO".

Il programma della serata era quello di andare a bere una birra in uno dei nostri Pub di fiducia.. soli soletti... infatti questa esperienza vedremo di ripeterla anche una volta che usciremo con altre persone.. soprattutto amici maschi. ;)

I movimenti di Erika mentre uscivamo di casa sembravano normali.. faceva di tutto per mantenere un'andatura apparentemente normale. Solamente un occhio più attento avrebbe potuto scorgere, in qualche sua piccola coordinazione motoria un po' più goffa, qualcosa di poco ordinario in Lei.. inoltre la sua espressione facciale ogni tanto veniva tradita dalla libido, sia mentale che soprattutto fisica, provata in quel preciso momento tra un passo ed un altro.
Arrivati al Pub ci siamo accomodati al tavolo ed abbiamo ordinato due belle birre.. ci siamo rilassati ed abbiamo chiacchierato del più e del meno.. è stato uno spettacolo vedere per tutta la serata Erika che si cercava di mettere seduta meglio.. dato che il "gioiello anale" gli si premeva con molta forza dentro l'ano!
Tenete conto che verso le 22.30 erano già circa 2 ore e mezzo che Erika aveva il culo pieno.. infatti almeno due volte è dovuta andare in bagno a risistemarsi il Rosebud (senza toglierlo) rischiando anche di essere scoperta dato che la porta del bagno momentaneamente aveva il lucchetto rotto..... :D poi tornava al tavolo dicendomi che si sentiva il culo pienissimo e che gli piaceva provare questa sensazione in un posto pubblico.. eheheh
Qualcuno al Pub si sarà accorto di questa nostra serata birichina? Noi crediamo di no.. ma di certo non sono mancati ragazzi ed uomini che la guardavano con occhi famelici! :)

Concludiamo dicendovi che una volta rientrati a casa ci abbiamo dato di sesso anale! Una volta tolto il Rosebud il suo ano era imbarazzante talmente era largo, perfetto per grandi stantuffate istantanee.. e così è stato fin quando ho provato la splendida sensazione di sentire il suo condotto anale restringersi pian piano intorno a tutto il mio cazzo dentro di Lei.. fino alle mie palle piene (scusate la schiettezza!).

Che ne pensate? Seratina piacevole? :D

Enjoy.


-Lui&Lei-
wow, racconto molto eccitante! Bravi
 

tobi81

"Voglio sverginarmi!"
Messaggi
83
Punteggio reazione
1
Punti
16
Racconti veramente fantastici :p: molto molto eccitanti!
A quando un terzo? :fiufiu: Chiedere di farli diventare dei fotoracconti sarebbe troppo? :redface:
 

ale1236

Coppia Certificata!
Coppia Certificata
Messaggi
3,809
Punteggio reazione
2,002
Punti
114
  • Thread Starter Thread Starter
  • #47
Racconti veramente fantastici :p: molto molto eccitanti!
A quando un terzo? :fiufiu: Chiedere di farli diventare dei fotoracconti sarebbe troppo? :redface:
Grazie! :eek:k!:
In effetti ci avevamo già pensato.. però caricando una sola foto alla settimana (ci torna meglio così) preferiamo limitarci al racconto in !

Comunque presto ne faremo un altro! ;)


-Lui&Lei-
 
M

malo

Guest
Buongiorno ragazzi! :)
Come promesso, a pochi giorni dalla partenza, volevamo caricare un altro Racconto... in ogni caso nei prossimi giorni anche se non saremo attivi veglieremo comunque sul Forum! ;)

Eccovi il nostro 2° Racconto;


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


"A Culo Pieno"

Diversi mesi fa Erika volle sperimentare una sensazione diciamo un po'... PORCA. (tanto per cambiare :D)

Come sempre avviene nella fase "preparativa" di un'uscita (vestizione ecc), gli venne la brillante idea, visto che lo avevamo comprato da non molto tempo, di uscire non solo con una minigonna vertiginosa.. ma anche con il "Rosebud", più comunemente conosciuto come "Plug", infilato tutto nell'ano!
Una volta pronta, sia per quanto riguarda il trucco ed il vestiario, l'ho fatta mettere a pecora sul letto.. gli ho abbassato la minigonna e senza che neanche glielo chiedessi Lei si stava già allargando il culo con i buchi all'insù, belli rasati e belli in vista.. pronti a ricevere qualunque cosa.
Secondo voi io cos'ho fatto? :D Prima di tutto ho iniziato a leccarglieli entrambi... andando in ed in giù con grandi leccate e concentrandomi successivamente sul suo buco del culo, il quale aveva bisogno (ma non troppo ;)) di una bella lubrificata...
Avreste dovuto vedere; il culo di Erika sembrava supplicare di essere riempito.. aveva degli spasmi che facevano leggermente aprire e chiudere il suo ano... ed io, con grande classe :D, ho preso il Rosebud e dopo averlo lubrificato bene bene con la mia saliva gliel'ho appoggiato sull'ano.. facendolo scivolare dentro senza usare la minima forza.. come se il culo di Erika fosse fatto apposta (e lo è :D) per accogliere oggetti (e non solo) di vario tipo!
A questo punto gli ho tirato sù la minigonna e, sapendo che aveva il culo bello pieno, gli ho assestato delle discrete pacche sul culo.. e Lei ad ogni pacca gemeva sia per la sculacciata che per la sensazione, da Lei descritta così; "mi sento il culo bello PIENO".

Il programma della serata era quello di andare a bere una birra in uno dei nostri Pub di fiducia.. soli soletti... infatti questa esperienza vedremo di ripeterla anche una volta che usciremo con altre persone.. soprattutto amici maschi. ;)

I movimenti di Erika mentre uscivamo di casa sembravano normali.. faceva di tutto per mantenere un'andatura apparentemente normale. Solamente un occhio più attento avrebbe potuto scorgere, in qualche sua piccola coordinazione motoria un po' più goffa, qualcosa di poco ordinario in Lei.. inoltre la sua espressione facciale ogni tanto veniva tradita dalla libido, sia mentale che soprattutto fisica, provata in quel preciso momento tra un passo ed un altro.
Arrivati al Pub ci siamo accomodati al tavolo ed abbiamo ordinato due belle birre.. ci siamo rilassati ed abbiamo chiacchierato del più e del meno.. è stato uno spettacolo vedere per tutta la serata Erika che si cercava di mettere seduta meglio.. dato che il "gioiello anale" gli si premeva con molta forza dentro l'ano!
Tenete conto che verso le 22.30 erano già circa 2 ore e mezzo che Erika aveva il culo pieno.. infatti almeno due volte è dovuta andare in bagno a risistemarsi il Rosebud (senza toglierlo) rischiando anche di essere scoperta dato che la porta del bagno momentaneamente aveva il lucchetto rotto..... :D poi tornava al tavolo dicendomi che si sentiva il culo pienissimo e che gli piaceva provare questa sensazione in un posto pubblico.. eheheh
Qualcuno al Pub si sarà accorto di questa nostra serata birichina? Noi crediamo di no.. ma di certo non sono mancati ragazzi ed uomini che la guardavano con occhi famelici! :)

Concludiamo dicendovi che una volta rientrati a casa ci abbiamo dato di sesso anale! Una volta tolto il Rosebud il suo ano era imbarazzante talmente era largo, perfetto per grandi stantuffate istantanee.. e così è stato fin quando ho provato la splendida sensazione di sentire il suo condotto anale restringersi pian piano intorno a tutto il mio cazzo dentro di Lei.. fino alle mie palle piene (scusate la schiettezza!).

Che ne pensate? Seratina piacevole? :D

Enjoy.


-Lui&Lei-
quante altre volte lo ha voluto provare? che eccitazione nel leggere :)
 

rg13

"Phica.net dipendente"
Messaggi
2,356
Punteggio reazione
664
Punti
119
Buongiorno ragazzi! :)
Come promesso, a pochi giorni dalla partenza, volevamo caricare un altro Racconto... in ogni caso nei prossimi giorni anche se non saremo attivi veglieremo comunque sul Forum! ;)

Eccovi il nostro 2° Racconto;


------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


"A Culo Pieno"

Diversi mesi fa Erika volle sperimentare una sensazione diciamo un po'... PORCA. (tanto per cambiare :D)

Come sempre avviene nella fase "preparativa" di un'uscita (vestizione ecc), gli venne la brillante idea, visto che lo avevamo comprato da non molto tempo, di uscire non solo con una minigonna vertiginosa.. ma anche con il "Rosebud", più comunemente conosciuto come "Plug", infilato tutto nell'ano!
Una volta pronta, sia per quanto riguarda il trucco ed il vestiario, l'ho fatta mettere a pecora sul letto.. gli ho abbassato la minigonna e senza che neanche glielo chiedessi Lei si stava già allargando il culo con i buchi all'insù, belli rasati e belli in vista.. pronti a ricevere qualunque cosa.
Secondo voi io cos'ho fatto? :D Prima di tutto ho iniziato a leccarglieli entrambi... andando in ed in giù con grandi leccate e concentrandomi successivamente sul suo buco del culo, il quale aveva bisogno (ma non troppo ;)) di una bella lubrificata...
Avreste dovuto vedere; il culo di Erika sembrava supplicare di essere riempito.. aveva degli spasmi che facevano leggermente aprire e chiudere il suo ano... ed io, con grande classe :D, ho preso il Rosebud e dopo averlo lubrificato bene bene con la mia saliva gliel'ho appoggiato sull'ano.. facendolo scivolare dentro senza usare la minima forza.. come se il culo di Erika fosse fatto apposta (e lo è :D) per accogliere oggetti (e non solo) di vario tipo!
A questo punto gli ho tirato sù la minigonna e, sapendo che aveva il culo bello pieno, gli ho assestato delle discrete pacche sul culo.. e Lei ad ogni pacca gemeva sia per la sculacciata che per la sensazione, da Lei descritta così; "mi sento il culo bello PIENO".

Il programma della serata era quello di andare a bere una birra in uno dei nostri Pub di fiducia.. soli soletti... infatti questa esperienza vedremo di ripeterla anche una volta che usciremo con altre persone.. soprattutto amici maschi. ;)

I movimenti di Erika mentre uscivamo di casa sembravano normali.. faceva di tutto per mantenere un'andatura apparentemente normale. Solamente un occhio più attento avrebbe potuto scorgere, in qualche sua piccola coordinazione motoria un po' più goffa, qualcosa di poco ordinario in Lei.. inoltre la sua espressione facciale ogni tanto veniva tradita dalla libido, sia mentale che soprattutto fisica, provata in quel preciso momento tra un passo ed un altro.
Arrivati al Pub ci siamo accomodati al tavolo ed abbiamo ordinato due belle birre.. ci siamo rilassati ed abbiamo chiacchierato del più e del meno.. è stato uno spettacolo vedere per tutta la serata Erika che si cercava di mettere seduta meglio.. dato che il "gioiello anale" gli si premeva con molta forza dentro l'ano!
Tenete conto che verso le 22.30 erano già circa 2 ore e mezzo che Erika aveva il culo pieno.. infatti almeno due volte è dovuta andare in bagno a risistemarsi il Rosebud (senza toglierlo) rischiando anche di essere scoperta dato che la porta del bagno momentaneamente aveva il lucchetto rotto..... :D poi tornava al tavolo dicendomi che si sentiva il culo pienissimo e che gli piaceva provare questa sensazione in un posto pubblico.. eheheh
Qualcuno al Pub si sarà accorto di questa nostra serata birichina? Noi crediamo di no.. ma di certo non sono mancati ragazzi ed uomini che la guardavano con occhi famelici! :)

Concludiamo dicendovi che una volta rientrati a casa ci abbiamo dato di sesso anale! Una volta tolto il Rosebud il suo ano era imbarazzante talmente era largo, perfetto per grandi stantuffate istantanee.. e così è stato fin quando ho provato la splendida sensazione di sentire il suo condotto anale restringersi pian piano intorno a tutto il mio cazzo dentro di Lei.. fino alle mie palle piene (scusate la schiettezza!).

Che ne pensate? Seratina piacevole? :D

Enjoy.


-Lui&Lei-
:-O
 

_cavaliere

"Voglio sverginarmi!"
Messaggi
87
Punteggio reazione
45
Punti
19
Buongiorno a tutti carissimi amici! ;)

Come già vi avevamo avvisati tempo fa eravamo intenzionati a proporvi più Racconti nel corso del tempo..
Il nostro primo, ed al momento unico Racconto, è perso nei meandri del nostro primissimo Thread (nonostante si sia indicata tempo fa la pagina in cui si trova).
Detto questo vorremmo dividere i nostri Racconti dai Thread in cui carichiamo prettamente foto...

Così nasce questo nostro 3° Thread Ufficiale! :D

E' chiaro che, essendo i nostri Racconti tutti VERI, dovrete (dovremo) aspettare di avere delle situazioni realmente accadute da potervi qua descrivere.. già un'altra è successa ed è pronta solo per essere raccontata! ;)

Qua sotto, di conseguenza, vi riproponiamo il nostro primissimo Racconto.. così per precisione! :D


--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


"Una Serata tra Amici"

L'estate scorsa ci mettemmo d'accordo con dei nostri amici, una Coppia ed altri 3 ragazzi, per andare a mangiare una pizza visto che era molto tempo che non ci si vedeva.. optammo quindi per andare in una delle nostre pizzerie di fiducia per fare una bella rimpatriata...

Arrivati al fatidico giorno della pizzata, mentre ci si stava preparando, la mia Lei venne alle mie spalle sussurrandomi: "E se stasera venissi alla cena senza mutandine?"
Ovviamente la mia reazione fu istantanea e non solo fisica.. nella mia mente si fece subito largo lo scenario di come sarebbe potuto essere di stare accanto a dei nostri amici con la mia Lei senza intimo..
Il vestito di Erika era un vestitino nero e molto attillato.. sapere che sotto non indossava niente era un pensiero a dir poco eccitantissimo! Gli era già capitato di andare in giro senza intimo.. ma di certo non era mai capitato di farlo durante una cena tra amici.......

Inutile dirvi che per tutta la serata ho avuto un erezione che ha rischiato di mandarmi in pappa il cervello , anche perché qualunque sua mossa era sinuosa e non lasciava intravedere alcuna piega sotto il vestito.. il ché poteva significare soltanto una cosa.... che non aveva niente sotto! Addirittura uno di questi nostri amici (e quasi sicuramente anche gli altri) per più di una volta si era incantato a fissargli il culo..
Per tutta la durata della cena Erika rideva e scherzava come se niente fosse... ed anch'io cercavo di fare del mio meglio... ma entrambi sapevamo (e forse anche qualcun'altro) della nostra scelta assai eccitante!
Erika è stata bagnatissima per tutta la serata, il ché ha giovato clamorosamente al nostro rientro a casa! Non che avessimo per forza bisogno di situazioni come questa per eccitarci.. ma ci siamo letteralmente saltati addosso più del solito, e prendendola da dietro mi sono accorto di quanto fosse realmente bagnata.. infatti il mio "Attrezzo" entrò tutto d'un colpo senza trovare la minima resistenza...

In conclusione pensiamo che di serate come questa ne dovrebbero capitare molte di più.... e sicuramente ricapiteranno............ fidatevi!

Enjoy.


Posizione dei Racconti all'interno del Thread:

Racconto 1 ------> Pagina 1 (ovviamente :D)
Racconto 2 ------> Pagina 2


-Lui&Lei-
...morale della favola: una serata con Erika non è mai una serata come tutte le altre....
 

_cavaliere

"Voglio sverginarmi!"
Messaggi
87
Punteggio reazione
45
Punti
19
wow che meraviglia! si sà che il culo è il marchio di fabbrica di Erika e immaginarlo dilatato dopo 2 ore col plug è veramente un'immagine difficile da cancellare. Spettacolo
 

ale1236

Coppia Certificata!
Coppia Certificata
Messaggi
3,809
Punteggio reazione
2,002
Punti
114
  • Thread Starter Thread Starter
  • #59

Top